L’impianto tratterà rifiuti provenienti dalle raccolte differenziate della frazione organica del rifiuto solido urbano, dall’industria agroalimentare e dalla manutenzione del verde.
La potenzialità complessiva prevista per l’impianto è di 120.000 tonnellate/anno, di cui 100.000 tonnellate di rifiuti organici e 20.000 tonnellate provenienti dalla manutenzione del verde.
La frazione organica del rifiuto solido urbano (FORSU) è il materiale ottenuto dalla raccolta differenziata dell’umido: residui di cibo o preparazioni alimentari e frazioni assimilabili.